Pennone a mare 2019


Festa popolare di origine religiosa che si tiene ogni anno a Ferragosto

Ogni anno il 15 agosto a Pozzuoli ha luogo un evento dalle origini antiche: si tratta della festa popolare Il Pennone a Mare – Palo di Sapone. E’ organizzato dalla Pro Loco Pozzuoli, in collaborazione con il Comune di Pozzuoli, l’Assessorato alla Cultura Turismo e Tempo Libero, Marketing Territoriale e dalla Parrocchia Santa Maria delle Grazie e con il Comitato dei Pescatori di Pozzuoli.

Il Pennone a Mare, in dialetto puteolano ‘U Penn(e)one o ‘U Pal ‘i Sapo(u)ne, è una festa popolare dei pescatori puteolani devoti all’Assunta, protettrice della gente di mare.
Il pomeriggio di Ferragosto i pescatori puteolani gareggiano nella tradizionale sfida all’ultima bandierina nella parte di porto detta ‘U Valjone. Su di un palo di legno lungo 15 metri ben unto con grasso, sospeso sul mare e posto a 45° rispetto alla banchina, sono posizionate 3 bandierine corrispondenti ad altrettanti gradini del podio.
Atleti di ogni età devoti alla Stella Maris, gareggiano in una prova di equilibrio e coraggio incitati dal pubblico su due tribune antistanti la banchina. Vince chi, camminando sul palo scivoloso, riesce a strappare una delle tre bandierine prima di cadere in mare. I 15 partecipanti ripetono il giro innumerevoli volte così da ripulire dal grasso il palo e riuscire ad avanzare di qualche centrimetro ad ogni passaggio. Ma è soltanto nei minuti conclusivi che ognuno si lancia in acrobatici tentativi per strappare la bandierina correndo rischi non trascurabili pur di allungarsi di quel centrimetro in più che può fare la differenza.

Nell’edizione di quest’anno i partecipanti sono stati: Vincenzo Perrotta (Capitano), Carlo Perotta, Mario Clivio, Florido D’Oriano, Luigi Rezzo, Salvatore Corcione, Biagio Rezzo, Marco D’Avanzo, Gennaro Rezzo, Gioacchino Rimoli, Gennaro Di Donato, Antonio Rezzo, Luigi Esposito, Pasquale Rocco, Ciro Basile. Fuori gara Francesco Di Domenico (Presidente Comitato dei Pescatori di Pozzuoli).

Le prime due bandierine sono state strappate rispettivamente da Luigi Rezzo e Marco D’Avanzo. La prima, quella più in punta, è rimasta intatta per sopraggiunto limite temporale – uscita della processione della Madonna Assunta – quindi il primo posto non è stato assegnato nella corrente edizione.






Recent Portfolios